NataleCalvino_FacebookEvento

Il Natale nelle Città e nei Racconti di Calvino

Mostre, letture e laboratori creativi a cura di U Jùse APS, Libri nei Vicoli del Borgo, Luoghi da Leggere e Libri da Scoprire e Ecomuseo della Valle d’Itria

U Jùse APS, in collaborazione con l’Associazione Libri nei Vicoli del Borgo, Luoghi da Leggere e Libri da Scoprire, con l’Associazione Ecomuseo della Valle d’Itria (gestore Info Point turistico) e Libreria L’Angolo Retto e con il patrocinio del Comune di Locorotondo – Assessorato alla Cultura, riprende nel periodo natalizio il programma di iniziative organizzate nel corso del 2023 per il Centenario della nascita di Italo Calvino.

Italo Calvino è stato uno degli scrittori italiani più emblematici e significativi del secolo scorso.  L’esordio letterario avviene nel 1947 con la pubblicazione de “Il sentiero dei nidi di ragno” a cura di Einaudi. Sin da questa prima pubblicazione si apprezza la leggerezza della sua scrittura, tipica del narratore di fiabe, che poi avrebbe caratterizzato lo stile di tutta la sua produzione, in netto contrasto con lo spirito dell’epoca in cui visse. Il suo primo periodo letterario fu segnato dalle vicende della Guerra, cui partecipò da giovanissimo come partigiano. In effetti fu membro attivo del Partito Comunista, che lasciò nel 1957 perché in contrasto con l’ideologia de “l’uomo nuovo” che caratterizzò quelli che egli stesso ebbe a definire “anni di ferro”. Calvino è vicino al neorealismo, ma la sua narrativa assumerà negli anni forme diverse: dal fiabesco de “Il visconte dimezzato (1952) al realismo de “La speculazione edilizia” (1963), fino alla prosa poetica che definì il suo capolavoro, “Le città invisibili” (1972). È qui, infatti, che Calvino prende atto della complessità della realtà contemporanea, pulviscolare, labirintica, reticolare, aprendo la sua produzione alla fase più matura, quella a cui ascriviamo “Se una notte d’inverno un viaggiatore” (1979), “Palomar” (1983) e “Collezione di sabbia” (1984). Usciranno postume, nel 1988, le “Lezioni americane”, che avrebbero inaugurato l’ingresso in un’altra e ancora diversa dimensione letteraria, che purtroppo Calvino non poté esplorare fino in fondo. 

Calvino parlava di sé attraverso immagini, veri e propri autoritratti di sé stesso che possiamo riconoscere nei protagonisti dei suoi romanzi, in una costante, oscura e, al contempo, affascinante, metamorfosi. Lo scrittore evolve attraverso i suoi personaggi, guadagnandosi così un posto di riguardo nella storia della letteratura italiana e internazionale.

U Jùse APS ha voluto rendere omaggio a Italo Calvino nel Centenario della sua nascita, attraverso una Call rivolta a illustratori e fumettisti Under 35, dal titolo “Sulle tracce di Italo Calvino nel Centenario della nascita”. La Commissione – formato da Nando Cannone (Presidente e Direttore Artistico Libri nei Vicoli del Borgo, Luoghi da Leggere e Libri da Scoprire), Alberto Camarra (Fumettista e Illustratore) e Michela Neglia (Illustratrice e Graphic Designer) – ha valutato le candidature (in tutto 15) pervenute, per selezionare 10 opere, presentate durante l’estate in una mostra presso lo spazio espositivo della nostra associazione, in via Nardelli 19, e ispirate all’opera dello scrittore.

Gli autori: Valentina Stecchi (Bolzano, BZ), “Città di seta”; Arianna Ladogana (Monopoli, BA), “Dim e Zato”; Francesca Massari (Roma, RM), “In un mondo che potrebbe non esserci ma c’è”; Giulia Gabos (Egna, TN), “Così m’aspettavi?”;  Simona Chiacchiari (Isernia, IS), “Dualismi”; Rosita Uricchio (Pomarico, MT), “Cosimo tra gli alberi”; Lucia Lodeserto (Locorotondo, BA), “Persistenza”; Nicholas Novello (Campodarsego, PD), “Nei cieli urbani”; Elena Ocana Sampedro (Roma, RO/Madrid), “Clarice/Roma”; Lu Pan (Napoli, NA/Cina), “Le città invisibili”.

Per il periodo natalizio, le tre associazioni, oltre a riproporre la mostra, promuovono un piccolo programma di attività laboratoriali dedicato ai più piccoli, così come di seguito specificato.

Così commenta l’Assessora alla Cultura Ermelinda Prete: «Un programma a misura di bambino, in un periodo dell’anno particolarmente magico per loro, che nasce dalla bella collaborazione fra tre associazioni: U Jùse APS, Libri nei Vicoli del Borgo, Luoghi da Leggere e Libri da Scoprire e Ecomuseo della Valle d’Itria. L’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura ha voluto fortemente sostenere l’iniziativa perché, oltre a celebrare un autore tra i più emblematici della letteratura italiana contemporanea, ci consente di offrire, gratuitamente per le famiglie, la possibilità stare insieme in modo creativo. Tutto questo lo facciamo in un luogo che è spazio di produzione e diffusione culturale per eccellenza, la Biblioteca Comunale “A. Bruno”. Il mio ringraziamento va pertanto a queste associazioni, non solo per l’impegno profuso ma anche per la capacità di operare insieme e fare rete».

PROGRAMMA

Dal 1 dicembre al 7 gennaio

Sede U Jùse APS, Biblioteca Comunale “A. Bruno” e Libreria L’Angolo Retto

Il libro sospeso

Raccolta di libri per i bambini da donare alle famiglie più bisognose, in collaborazione con Libreria L’Angolo Retto

 ___

Dal 1 dicembre al 7 gennaio

Saletta Biblioteca Comunale “A. Bruno”

Calvino 100

Mostra di fumetto e illustrazione a cura di U Jùse APS e Libri nei Vicoli del Borgo

Orari apertura: dal lunedì al giovedì 16:00-19:30 – venerdì, sabato e domenica 16:30-21:00

___

Mercoledì 6 e giovedì 7 dicembre

Sala Lettura Biblioteca Comunale “A. Bruno”

Ore 17:00-20:00

Laboratorio delle città invisibili (DISEGNO)

Max 20 bambini, età 6-12 anni

Questo tipo di laboratorio incoraggia la creatività, la narrazione e la collaborazione, offrendo ai bambini un’esperienza educativa e divertente basata sull’opera di Italo Calvino, “Le città invisibili”

 ___

Mercoledì 13 e giovedì 14 dicembre

Sala Lettura Biblioteca Comunale “A. Bruno”

Ore 17:00-20:00

Laboratorio di costruzione di storie collettive (SCRITTURA)

Max 20 bambini, età 6-12 anni

Ispirato a “Se una notte d’inverno un viaggiatore”, questo laboratorio può essere un’attività coinvolgente che promuove la collaborazione e stimola l’immaginazione dei bambini, insegnando loro a costruire una storia collettiva unica, poiché ogni bambino contribuisce con un breve pezzo di storia

___

Libreria L’Angolo Retto (Via Montanaro)

Mercoledì 27 dicembre

Dalle ore 18:00

Città e Storie dei bambini

Esposizione dei lavori realizzati durante i laboratori

Angela Curri legge “I figli di Babbo Natale” di Italo Calvino

A sostegno dell’iniziativa benefica “Il libro sospeso”. Per l’occasione a raccogliere i doni ci sarà proprio Babbo Natale

 ___

Mercoledì 3 e giovedì 4 gennaio

Sala lettura Biblioteca Comunale “A. Bruno”

Ore 17:00-20:00

Prova generale: venerdì 5 gennaio ore 15:30

Laboratorio di teatro delle ombre (DISEGNO, SCRITTURA, TEATRO)

Max 20 bambini, età 6-12 anni

Partendo dalla fiaba natalizia calabrese “La tacchina”, facente parte della raccolta di “Fiabe italiane raccolte e trascritte da Italo Calvino, i bambini creeranno ombre cinesi per rappresentare i personaggi della storia, in un’esperienza artistica e creativa divertente

___

Venerdì 5 gennaio

Biblioteca Comunale “A. Bruno”

Dalle ore 18:00

Spettacolo di Teatro d’Ombre

Restituzione del laboratorio

59 Responses